Costacurta sulle tracce del nuovo ct

E’ Alessandro Costacurta l’uomo designato alla scelta del nuovo Commissario tecnico della nazionale.  L’obiettivo è trovare “un allenatore che abbia carisma, che conosce il calcio nazionale” secondo le parole di Roberto Fabbricini, nuovo commissario della Figc. L’ex giocatore del Milan avrebbe avviato già i contatti con i nomi più caldi sulla lista della nuova dirigenza federale decisa da Malagò in seguito all’incapacità dell’assemblea di trovare il proprio presidente.

Quando sarà scelto il nuovo ct?

Prima di pensare ai nomi c’è da capire quando il nuovo ct siederà sulla panchina della nazionale. Le opzioni sono due: aspettare la fine dei campionati oppure scegliere il nuovo commissario tecnico già prima delle amichevoli di Marzo in programma per la nazionale italiana. Il commissario Fabbricini ha dichiarato che la valutazione sarà fatta sentendo tutte le parti in causa (compreso Luigi Di Biagio che siederebbe sulla panchina della nazionale in mancanza di un nuovo tecnico).

A chiarire la situazione anche Costacurta che ha già individuato Luigi Di Biagio come traghettatore della nazionale in questo momento di passaggio. A lui saranno, con ogni probabilità, affidati i prossimi incontri. Difficile pensare che anche il suo nome possa rientrare nel novero dei candidati ma l’ex difensore rossonero non sembra escludere nemmeno questa probabilità.

Una corsa a quattro

Intanto Costacurta avrebbe avviato i primi colloqui per sondare il terreno tra i papabili commissari tecnici. Il nome più caldo è quello di Roberto Mancini, attualmente tecnico dello Zenit San Pietroburgo. In questo caso la nazionale rimarrebbe senza tecnico fino a Giugno, in attesa che l’ex tecnico dell’Inter si liberi dal suo contratto con la squadra russa. Stando alle ultime dichiarazioni sembra tirarsi fuori dalla lista dei papabili Antonio Conte che ha ribadito, in conferenza stampa, il suo impegno per altri 18 mesi con il Chelsea.

Costacurta ha annunciato che volerà a Londra per parlare con Conte, ovviamente, ma anche con Carlo Ancelotti, altro nome caldo per la panchina. L’ex tecnico del Milan sembrava aver detto no alla nazionale ma il nuovo impianto della Figc potrebbe far cambiare idea all’allenatore che potrebbe liberarsi per allenare la nazionale sin dalle prossime amichevoli in programma.  Altro nome da non escludere è quello di Claudio Ranieri, attuale tecnico del Nantes ed ex tecnico, tra le altre, di Roma e Leicester. Ci vorrà probabilmente ancora qualche settimana per avere le idee più chiare dando tempo al sub commissario Costacurta di portare avanti i colloqui con i principali candidati.

L’incertezza del futuro

Il commissariamento in FIGC andrà avanti per i prossimi sei mesi. Chi arriverà sulla panchina dovrà avere ben chiaro che in futuro dovrà confrontarsi con nuovi interlocutori come chiarito dal commissario Fabbricini.


REGISTRATI QUI PER VEDERE LE QUOTE AGGIORNATE!

Nasce il nuovo sito PronosticiCalcio.com
Uefa Nations League: Italia con Portogallo e Polonia

Autore dell'articolo: Maria Assunta Fantoni